La morte di mamma

Quando l’urlo della morte,
con un rantolo orribile,
uscì , con la vita,
dalla tua bocca muta,
non fu pianto, ma dolcezza.
Consapevolezza che la foglia
cade,
che la vita, da quel ventre ,
ormai infecondo, generata,
era la mia,
che tutto il mio amore
era lì, nel mio sguardo
verso quegli occhi chiusi,
quel volto,
quelle membra abbandonate.
Oh mamma, piangerò.
A.P.

353 commenti:

1 – 200 di 353   Nuovi›   Più recenti»
Ielongo ha detto...

Deve essere grande quel dolore: incommensurabile. Io spesso ci penso; mia mamma vive, ma mi terrorizza il pensiero della sua mancanza. Credo che sia una carenza che aumenta con il passare del tempo.

Sandro

Bohème ha detto...

Anche io ho perso la mia mamma...da piccolina. ora quando i ricordi riaffiorano...sono rime.
Un saluto Maria.

alessandrina ha detto...

io ho perso la mia mamma 4 mesi fa. è morta di ictus al cervello...tutto in sei giorni!!! Non aveva mai avuto niente. Io ho 18 anni, ero terribilmente mammona, passavo la mia vita con lei, dormivo nel lettone, mi portava a fare shopping, come due amiche...è una distruzione per me non averla più!!!

Anonimo ha detto...

Che bella poesia... e che dolore che affiora a leggere queste parole.... che dolore infernale!

Anonimo ha detto...

HO perso da un mese mia mamma.il dolore è immenso.Mi manca ogni giorno di più e come se una parte di me quella che sorrideva alla vita fosse morta con lei.Eppure sono anche io una mamma,ma adesso sento solo il mio dolore di mamma.

Anonimo ha detto...

oggi sono 2 anni ke la mia mamma è andata via e io avevo solo 22 anni...nn c'è nula da dire nulla ke possa anke solo lonanamente far comprendere il dolore ke lascia...sono due anni ke sento un forte peso al petto...un masso...si è portata via l'unica ragione della mia vita...

Anonimo ha detto...

Un ultimo rantolo terribile,
dopo alcuni sempre piu' distanti...
cosi' ho assistito agli ultimi atti di vita della mia mamma. La persona da me piu' amata, che ho sempre temuto di perdere, magari per un tumore non c'e' piu',
se ne è proprio andata per quella malattia.Penso di essere in uno stato di shock: dopo 40 giorni ho a volte la sensazione che questa persona sia viva da qualche parte o non sia neanche vissuta e di essere solo in uno stato di confusione ...quando passera' questo stato ???
Mamma non te l'ho mai detto ..
TI VOGLIO BENEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

MARI ha detto...

CIAO ANONIMO,è così poco che non ce l'hai più fisicamente con te, che ancora non te ne rendi conto.Io è da quasi un anno che non abbraccio la mia mammuzza e forse ancora non razionalizzo.
Affronta la vita a muso duro, cerca di renderla fiera,e non credere che il dolore si affievolisca con il tempo,non è così.Un bacio,la penserò quando accenderò la candelin per mia mamma.

Anonimo ha detto...

Grazie Mary,proprio stasera pensavo che val la pena concentrarsi su quello che donne cosi' importanti hanno rappresentato per noi!!
Intendo dire non solo come le NOSTRE mamme, ma come grandi esempi da imitare a cui fare riferimento sempre...penso che la mia, sarebbe fiera sapendomi combattiva, forte, corretta, onesta e sopratutto serena.
Probabilmente le nostre mamme ci direbbero : su, la vita va avanti reagite e tenete il nostro ricordo come aiuto nelle difficolta' della vita, noi saremo sempre li'.
Un abbraccio anonimo Rosy

Mic ha detto...

Mia mamma è morta 14 giorni fa.
Aveva solo 50 anni.
Sto male e mi manca tanto.
1 anno a combattere contro il tumore!
Sembra di stare dentro un incubo.
Tutto sembra irreale.
Era un fiore.

Anonimo ha detto...

E'1 mese oggi ke la mia dolcissima mamma mi ha lasciata...morta nel sonno..il suo cuore ha smesso di battere.Solo ora incomincio a capire ke nn potrò più condividere la mia vita col lei..le mie gioie..vederla sorridere..sentire la sua voce..il suo profumo..il suo abbraccio!Nn sarò più la stessa..Mam te rada Mama!Monica

Anonimo ha detto...

mia mamma è andata via solo 2 giorni fa dopo 49 anni di vita insieme .Era ed è tutto per me, la mia famiglia la mia compagna di lavoro la mia compagna di vita. Avevo ormai pianificato un altro bel pò della mia vita insieme a Lei vista la salute buona di cui godeva ma una emorragia cerebrale l'ha portata via in poche ore e il dolore è tremendo e non so proprio come andrò avanti
Sandro

Anonimo ha detto...

Ho perso mia mamma 17 anni fa, io ne avevo 12. Da quella notte non è passato un solo giorno che non l'ho pensata, ed ogni volta vorrei piangere ma non sempre ci riesco. E' incredibile non immaginavo che dopo tanti anni si possa ancora piangere di dolore come il primo giorno. Credo proprio che non finirò mai di piangere.

Anonimo ha detto...

Ho perso mia mamma 17 anni fa, io ne avevo 12. Da quella notte non è passato un solo giorno che non l'ho pensata, ed ogni volta vorrei piangere ma non sempre ci riesco. E' incredibile non immaginavo che dopo tanti anni si possa ancora piangere di dolore come il primo giorno. Credo proprio che non finirò mai di piangere.

Anonimo ha detto...

E' la prima volta che scrivo in questo sito...Ho letto bellissime parole sulla mamma che ora non c'è più...Scrivervi è come entrare in una grande famiglia perchè anche Voi come me avete perso la persona che più vi ha amato. Spero di poter ricevere risposta e con voi dare e ottenere conforto.Un abbraccio a tutti.

Anonimo ha detto...

Dio mi ha mandato una cosa che desideriamo tutti, una bambina nata 25 giorni fa, ma proprio oggi si e preso la persona piu´ cara che avevo, Mia MADRE.. rimpiango il fatto che non ho avuto il tempo di fargliela vedere, perche´ era ricoverata in Germania, e quando mi hanno detto che si era aggravata sono partito portando le foto della mia bambina, ma appena arrivato all`aereoporto in germania, mi hanno kiamato dicendomi che era troppo tardi.Non sono riuscito a farle vedere la sua nipotina. Mamma ti amero` sempre..

maria ha detto...

Ho peso da 27 gioni mia madre, ho saputo del suo male il 22 luglio 2008 giorno del suo compleanno ne compiva 61.Il dolore che si sente è troppo forte,sono stata con lei dall,inizio della malattia alla fine,non ho ancora realizzato tutto quello che è successo so solo che in tutto questo l,unica cosa che mi conforta è che il suo ultimo respiro è stato mio ,è il più bel regalo che mia madre poteve farmi,in quell,istante è stata solo mia.

Anonimo ha detto...

ho perso mia mamma il 31 agosto 2008, un mese e mezzo fa...cancro allo stomaco...una morte orribile, dolorosa,devastante...non riesco a riprendermi...il 21 febbraio 2008, il giorno del mio compleanno, abbiamo iniziato questo travaglio, quindi ora odio anche il giorno del mio compleanno...anche se è il giorno che mi lega di più a lei. Non capisco xchè, ora provo rancore x tutti e tutto...anche la mia mamma era un fiore, lo sono tutte (!), la chiamavano "G. dei fiori", aveva avuto un negozio tutto suo di fiori e piante, ha lasciato un giardino che sembra un paradiso...non è possibile
Federica

Anonimo ha detto...

si

Anonimo ha detto...

Ho perso la mia mamma il 16 settembre scorso per un'emorragia cerebrale non meglio identificata! Il dolore è ancora immenso e mi sento sospesa in una sorta di angosciosa attesa non so di cosa o di chi! Mia mamma mi manca moltissimo, da quel maledetto giorno trascorro tutte le sere a cercare e a guardare le sue foto...vedendole piango molto ma così mi sembra così di averla un pò vicina...

Angela ha detto...

Mia madre è volata via 3 giorni fa dopo un calvario di un anno e mezzo x un tumore in stadio avanzato... aveva 46 anni... io 24...
Mi è crollato il mondo addosso, almeno ha smesso di soffrire... sn stata cn lei dalla prima risonanza fino al trasporto al cimitero, nn l'ho mollata un attimo, ma ora lei è andata via... Nn era sl una mamma, ma la mia migliore amica, ci sentivamo x telefono 50 volte al giorno, la chiamavo per dirle qualunque cosa mi capitasse... ora nn so a ki raccontarle e anke qnd le hanno portato i fiori x la sua morte mi veniva l'istinto di kiamarla x raccontarle quanta gente c'era...
Credo ke potrei impazzire, sto tappezzando la casa di sue foto, il giorno del funerale ho cercato di essere sorridente xkè è quello ke avrebbe voluto da me, lei bellissima, bruna, occhi verdi, stupenda... io sono la sua fotocopia e so ke devo camminare ripercorrendo i suoi passi, comportandomi cm lei o cm lei avrebbe voluto ke io facessi. La mia vita cmq si è spezzata, lei ha portato via la mia ragione di vita, mi sn laureata quest'anno x lei, ce l'ha fatta ad assistere al nostro successo, ... ma niente ora ha più senso.
Credo di nn farcela..

Anonimo ha detto...

ho 14 anni ..e sono 7 mesi 5 giorni che nn la abbraccio più..
che quando torno a casa lei nn è lì a cucinar..
tutti pensano che abbbia superato tutto..
ma non è così.
ci sono quei giorni così duri che rivedo tutte le sue foto cerco di trovare qualcosa che ancora non mi aveva raccontato..
avevamo ancora così tante cose da dirci,che io gli dovevo dire..
e mi manca davvero..
ma io gliel avevo promesso..e quel sorriso che ho ogni giorno è per LEI!

Anonimo ha detto...

ho 14 anni ..e sono 7 mesi 5 giorni che nn la abbraccio più..
che quando torno a casa lei nn è lì a cucinar..
tutti pensano che abbbia superato tutto..
ma non è così.
ci sono quei giorni così duri che rivedo tutte le sue foto cerco di trovare qualcosa che ancora non mi aveva raccontato..
avevamo ancora così tante cose da dirci,che io gli dovevo dire..
e mi manca davvero..
ma io gliel avevo promesso..e quel sorriso che ho ogni giorno è per LEI!

Anonimo ha detto...

ho 14 anni ..e sono 7 mesi 5 giorni che nn la abbraccio più..
che quando torno a casa lei nn è lì a cucinar..
tutti pensano che abbbia superato tutto..
ma non è così.
ci sono quei giorni così duri che rivedo tutte le sue foto cerco di trovare qualcosa che ancora non mi aveva raccontato..
avevamo ancora così tante cose da dirci,che io gli dovevo dire..
e mi manca davvero..
ma io gliel avevo promesso..e quel sorriso che ho ogni giorno è per LEI!

Anonimo ha detto...

ciao a tutti e grazie di questo spazio di condivisione di questo male oscuro e atroce. Mia madre s'è spenta in marzo di questo, scusate la parola MERDOSO anno che l'ha strappata da questa sua esistenza travagliata dai tanti disastri che hanno afflitto la nostra famiglia distrutta. Se n'è andata dopo un arresto cardiaco con epatiteC cirrosi scompensi renali e diabete. I medici in conbutta con i suoi fratelli non hanno voluto effettuare la dialisi e io sto tanto, tanto male quando ci penso. Sto cercandio di inentare causa legale e farla pagare amaramente a quel qualcuno che non ha permesso la sua dialisi. Vi abbraccio e se avete suggerimenti e sapete di più sulle dialisi non effettuate fatemi sapere.
Ps: mia madre era in coma epatico permanente.

CRISTINA ha detto...

Ho perso mia madre il 25 dicembre 2008. Aveva 49 anni, era stata ricoverata per una polmonite il 5 dicembre e invece era un tumore allo stadio terminale. Non aveva avuto sintomi del tumore.
E' morta nel sonno.
Fino alle 5 di mattina ero con lei a vegliarla. L'ho lasciata che dormiva. Tornata a casa dopo circa 2 ore non riuscivo ancora a dormire, mi sentivo male, non riuscivo a respirare, , ho ricevuto quindi la telefonata di mia sorella e mi ha detto che mammina non c'era più.
E' un dolore enorme averla perduta.
So che non ha sofferto come purtroppo soffrono i malati di cancro, ma mi sento impotente perchè non ho potuto fare nulla per aiutarla. Il tumore se l'è portata via il giorno di Natale, il Natale che lei amava tanto.
Un saluto cristina

Anonimo ha detto...

leggo le parole di ognuno di voi e in tutto mi ritrovo. Ho perso mia madre 3 anni fa per un cancro al pancreas..scoperto per caso, che l'ha portata via in 6 mesi dopo un lungo calvario.
Il tempo passa e lenisce il dolore ma non ne cambia l'entità del vuoto che rimane e riaffiora spesso.
Si impara a convivere con questa condizione pensando paradossalmente che lei sia ancora viva da qualche parte e che un giorno la si riabbraccerà.
Lei è nella porta accanto ne sono certa e probabilmente questo aiuta a sentirsi più forte. Una cosa è certa, che ognuno di noi ha un angelo al suo fianco ed è lei quell'angelo. Una volta mia madre mi disse (era rimasta orfana a 18 anni) " La mamma ti mancherà sempre, quando tui sposerai, quando avrai un figlio..." e io ascoltandola piansi. E' vero, quello che si ha tra madree figli è un legame troppo viscerale...e nn c'è giorno che nn ne senta l'assenza.

Paolo ha detto...

Cari amici, anch'io ho perso mia madre l'altro ieri e molto dura ma il Signore a tutti noi ci riempie di grazia e ci da la forza di andare avanti. Un abbraccio

Rosy ha detto...

Sono la Rosy del 22 giugno 08....
sono passati quasi 10 mesi da quando la mia cara , bella, buona mamma se ne e' andata..
ieri e' atato il mio compleanno, il primo senza di lei...terribile in quanto questo giorno ci lega indissolubilmente e terribile perche' la realta' mi dice che tutti i miei prossimi compleanni saranno sempre senza di lei..la tristezza sta' proprio nella "non condivisione" delle cose.........
Un abbraccio a tutti ..vi capisco e provo le stesse vostre rabbie, paure, delusioni e disperazioni.

Questa esperienza mi ha e mi sta' insegnando pero', quali sono le cose importanti e vere della vita...

Anonimo ha detto...

Io ho perso la mia mamma 1 anno e 2 mesi fa, la penso ogni giorno! Ora ho 21 anni, lei si è ammalata quando ne avevo 3, mi ha fatta crescere felice, nonostante gli enormi sacrifici della malattia, non mi ha mai fatto mancare niente! Ci davamo forza l'un l'altra, poi un giorno la sua situazione è precipitata e in 3 mesi se n'è andata,io ho sperato fino alla fine che si risvegliasse,ma niente da fare.Ora la mia vita è vuota senza di lei, mi mancano i suoi abbracci, i suoi consigli, i suoi sorrisi, mi manca tutto! Però so una cosa,lei vive in me,sono carne della sua carne e devo vivere anche per lei!

Anonimo ha detto...

Mia mamma è ricoverata in ospedale dal 6 marzo.....nel 2003 aveva avuto un tumore al seno, poi la solita trafila (mastectomia-chemio-radio) e i ocntrolli periodici.....sembrava tutto a posto. Poi, un anno fa....i valori più alti...in breve, si era sparso nelle ossa. Altro ciclo di chemio....ma a fine gennaio hanno visto che non solo non si era fermato, ma che era avanzato ancora....la tac, e poi la comunicazione: aveva toccato il cervelletto (ecco il perchè dei frequenti mal di testa, delle nausee e del vomito). Ora è lì, in un letto al Cottolengo, che si sta spegnendo giorno dopo giorno.....i medici hanno parlato a me e mia sorella, lasciandoci nessuna speranza: è questione di giorni. Mia mamma ha 69 anni....e tutto questo dolore + per noi devastante. Vito

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, io ho un caro zio che se ne sta andando. Sono molto triste perche ero molto legata allo zio, che è il fratello di mia mamma. Ho trovato questa pagina per caso, ma mi sono fermata a leggerla perche contiene qualcosa di speciale, ti spinge a fermarti, a riflettere. E poi mi sono commossa, tanto, ho pianto anch'io. E poi sono convinta che veramente i nostri cari non ci lasciano mai. Io ho io ho i nonni in clelo e diverse volte ho chiesto a loro qualcosa e gli eventi mi hanno dimostrato che non sono in clelo ma vicino a noi, pronti a suggerirci la via migliore. e altra cosa, per la quale vi chiedo anche scusa...non voglio assolutamemnte dare consigli, ma penso che chi è in cielo non voglia veder piangere un figlio o un nipote o un marito o una moglie. credetemi mi sento a disagio perche non voglio minimamente paragonare l'esperienza che sto vivendo con chi ha perso una madre. Ho pianto leggendo i vostri commenti, mi sono fatta tante domande ed è stata una cosa molto toccante per me. io dico solo che certe cose non dovrebbeero mai succedere e tutte le mamme del mondo dovrebbero andarsene quando sono vecchissime...e anche in quel caso comunque la sofferenza sarebbe enorme, ma mitigata dalla consapevolezza che la vita non è eterna nemmeno per noi e che quindi bisogna viverla! un abbraccio forte forte! e una preghiera. ciao

Laurina ha detto...

La mia mamma
La mia cara e dolce mamma e' mancata il 04/03 di questo mese dopo una mielodisplasia che l'ha consumata per lunghi quattro anni.
Sono distrutta dentro nell'anima, era la mia amica, ci sentivamo ogni momento per tutte le cose, nutriva la mia vita con il suo amore.
Penso sempre a lei e vederla andarsene in un letto d'ospedale dopo solo quattro giorni mi angoscia e mi toglie il respiro.
Andandosene ha preso un parte di me.
Laura

Anonimo ha detto...

la mia piccola mamma è volata in cielo pochi giorni fa, da novembre la sto assistendo per un tumore. il vuoto che ha lasciato nel mio cuore e nella nostra casa è immenso, ora vivo solo con mio padre malato di alzheimer. piango tanto, ogni cosa mi parla di lei in casa, le sue medicine, i suoi vestiti di cui non riesco a disfarmi. e ho tanti rimorsi e sensi di colpa per non essermi accorto in tempo della sua malattia nonostanti i segnali che mi aveva dato, della poca pazienza e del nervosismo che ho avuto con lei nell'ultimo periodo causati della stanchezza e forse dalla depressione. non so come uscirne..
francesco

Anonimo ha detto...

Caro ultimo anonimo della lista, sono Rosy ...Ho vissuto la tua stessa esperienza terribile ....compresi gli stati di nervosismo che mi hanno piu' volte fatto dire o reagire male alla persona che amavo di piu'. E' vero permane un grande senso di colpa, ma penso la nostra reazione,non giustificata ma comprensibile rispetto ad un evento cosi' tremendo.Il 21/4 sara' passato 1 anno e' ancora tutto tutto uguale ...ciao mamma

Anonimo ha detto...

Caro ultimo anonimo della lista, sono Rosy ...Ho vissuto la tua stessa esperienza terribile ....compresi gli stati di nervosismo che mi hanno piu' volte fatto dire o reagire male alla persona che amavo di piu'. E' vero permane un grande senso di colpa, ma penso la nostra reazione,non giustificata ma comprensibile rispetto ad un evento cosi' tremendo.Il 21/4 sara' passato 1 anno e' ancora tutto tutto uguale ...ciao mamma

Anonimo ha detto...

Mi ciamo Sandro ed ho già lasciato un messaggio... dopo ormai 7 mesi dalla perdita di mamma la sera a casa la penso sempre e una tristezza mi prende fino a una vera disperazione ...poi piango e vivo il mio dolore in solitudine. la mattina al risveglio sento la sua presenza mi accompagna durante il giorno al lavoro e poi la sera... Mamma ti amo e ti amerò per sempre

Anonimo ha detto...

Sono passate quasi 3 settimane da quando la mia mamma non c'è piu. Il 3 luglio è stato il mio compelanno e con mia sorella siamo andate a ritirare l'urna al cimitero. Questa domenica abbiamo fatto la dispersione in mare ed oggi avrebbe compiuto 65 anni .... sono andata al lavoro ma ogni tanto mi rinchiudevo in bagno perche non riesco a non piangere, tutti cercano di confortarmi e di farmi forza ma senza di lei mi sembra tutto grigio .... mi sembra di avere il cuore spezzato, avevamo un rapporto molto stretto, lei era la mia amica la mia confidente, la mi boa nella tempesta. Vorrei saperla al sicuro anche se in un luogo lontano. Martedi mattina stavo andando al lavoro e non le ho nemmeno dato un bacino prima di uscire di casa ed il mercoledi mattina non c'era piu .... Mamma ti voglio bene e mi machi tanto !!!!!!!!

Paola ha detto...

La poesia è molto bella ... e fa eco al mio dolore. Sono vicina a tutte le persone che hanno lasciato un commento ed un abbraccio a tutte le mamme
Mamma mi manchi tanto !!!

Agostino ha detto...

mammina solo da te ho ricevuto carezze..il tuo piccolo :(
ciaoo

Anonimo ha detto...

Cari amici
anche io come voi ho perso il bene piu' grande del mondo.Mia Mamma.
Un anno fa' nel Luglio del 2008 e' andata via per un tumore diagnosticato nel febbraio e nel giro di 5 mesi si e' spenta.
Si e' spenta quando le mie figlie compivano i 7 mesi di vita.Le sue nipotine che adorava tanto,era felice di essere diventata nonna.
Ancora oggi non riesco a farmene una ragione.
Anche se ho superato la quarantina mi manca ogini giorno sempre piu'.
Sembra che la vita ha colori grigi,sembra che una parte di me e' andata via.
La mamma e' il bene piu' grande che esista.
Un saluto
Stefano

Anonimo ha detto...

la mia mamma è morta da tre settimane... aveva solo 54 anni e una voglia di vivere immensa... il dolore non si puo paragonare a niente........... possiamo stare qui a parlare ore... ma la verita e che sarebbe lo stesso tutto inutile dopo la morte della mammma la vita non sara mai piu come prima

anna ha detto...

Io perso mia Mamma 6 anni fa ma è come se fosse ieri anche se col tempo ho cercato di pensare alle sue parole nei moneti tristi, alla sua forza, al suo sorriso; oggi sto diventando anch'io mamma e lei mi manca ancora di + mi sento sola xchè lo sono ma so che lei è con me per sempre.

Francesca ha detto...

MAMMA TI AMO!

sere ha detto...

sono 11 anni che nn ho piu' la mia mamma...e mi manca come il primo giorno...si dice "la vita va avanti"è vero,ma nessuno si è mai preoccupato di dire come va avanti???
nn è piu' la stessa,mi sento spesso sola anche se sono circondata da mille persone che mi vogliono bene, mi sento insicura anche se gli altri hanno un immagine di me di una donna forte,sono debole....perchè la mia forza, la mia voglia di vivere mi è stata portata via troppo presto...
ora ho 29 anni e nn c'è giorno che nn ci penso...mi manca....mi manca soprattutto nei momenti in cui mi sento "felice" perchè è una felicità che nn posso condividere con Lei...capisco il tuo dolore e ti sono vicino...un abbraccio!!

Anonimo ha detto...

è ormai 2 anni che ho perso la mia mamma e sono certa di non aver passato un giorno senza pensarla, senza pensare a cosa avrebbe fatto lei al mio posto e se sarebbe stata orgogliosa delle mie azioni. Cerco di non darlo a vedere ma mi manca moltissimo, mi manca in tutto quello che faccio e mi manca a pensare che nel mio futuro lei non ci sarà.é una perdita di cui non è possibile descriverne il vuoto, l'amarezza e la nostalgia che lascia nel cuore. Bisogna cercare di essere sereni e di vivere nel modo piu giusto, pensando che se siamo in difficolta c'è sempre qualcuno che veglia su di noi e che forse un giorno riabbracceremo !un abbraccio a tutti

rossonero2 ha detto...

Dedicato a mia mamma e a tutte le mamme che non ci sono più.

"Quell'anno, benché fossi ancora molto giovane,
mia madre mi lasciò,
e compresi che ero un orfano.
Tutti piangevano attorno a me.
Io soffrivo in silenzio.
Lasciando cadere le lacrime
sentii il dolore affievolirsi.
Il crepuscolo avvolse la tomba della mamma.
La campana della pagoda suonò con dolcezza.
Avevo compreso che perdere la madre
è come perdere l'intero universo."

Di Thich Nhat Hanh(monaco vietnamita)


Tony

silvy ha detto...

Silvia. Ho perso la mia mamy il mio angelo giovedì scorso, mi sento distrutta, ho paura che il resto della mia vita sarà uno schifo e non si può vivere così male, ho mille dubbi sulle cure che sono state fatte ho paura che l'abbiano fatta morire prima ma forse sono egoista nel pensare di averla fatta vivere solo un poò di più nella sofferenza. Mi vengono in mente piccoli sintomi di un anno fa che potrebbero essere riconducibili alla malattia ma come si faceva a capire? Mi dispiace di non averle dato la gioia di essere nonna, ho 40 anni lei 63 e io e mio marito non possiamo avere bambini e lei li adorava.Mamma mi manchi tanto, Anche se non ho figli pensavo sempre che ero fortunata lo stesso perchè avevo Lei che mi riempiva il cuore la vita, pensavo a Lei in ogni momento della giornata. Quella brutta bestia che era già in metastasi me l'ha portata via in soli 6 mesi.

Anonimo ha detto...

anchio ho perso mia mamma 3 mesi fa' x un tumore al polmone aveva 47 anni n riesco a farmene una ragione mi sento di impazzire.mi manca tanto e la mia vita da quando nn ce lei e vuota e buia mamma mi manchi tantissimo ti amero' x sempre.......

Anonimo ha detto...

Due giorni fa la mia mamma è morta di cancro a soli 61 anni- Una malattia orribile e devastante che l' ha consumata giorno dopo giorno- Abbiamo combattuto per un anno, ma non ce l' abbiamo fatta e lei é morta. non so ancora come farò senza la sua voce, il suo profumo, la sua presenza..Ho 30 anni e non potrò mai più pronunciare questa parola: "Mamma!"

Anonimo ha detto...

leggo voi tuttti e continuo a piangere...la mia sta morendo lentamente, con iniezioni di morfina con sonnifero sempre maggiori, e' sedata per allievarle il dolore del tumore ai linfonodi che le hanno deturpato anche il viso..non beve piu da 2 gg e non so per quanto questo strazio potra continuare....non so cosa fare...vorrei che sapesse che non e' sola in questo passaggio .. vorrei averla ancora un po con me

tutuffuma ha detto...

Con piacere, ma anche con molto rammarico, ho conosciuto questo sito. E' uno strazio leggere di tutte queste mamme morte. La mia se ne è andata il 23 ottobre scorso, per un infarto non capito e poi mal curato. Sto impazzendo per il dolore e per il rimorso, lei era tutto per me, poichè avevo solo lei. Ho 40 anni e non sono sposato, e mamma era il mio mondo, il suo sorriso il mio sole, i suoi occhi le mie stelle. Vi capisco a tutti, e vi voglio bene, stringendovi uno per uno. Fate lo stesso con me, perchè temo che presto seguirò la mia mamma.
Un abbraccioa a tutti

Anonimo ha detto...

tutto cio' che dice voi ' giusto ma dopo 35 anni che e' morta mia madre io non rimpiango quella che e' morta perche' ci ha fatto soffrire troppo ma piango perche' non ho mai avuto una mamma buona e dolce come quella che rimpiangete voi Anna

LAURA ha detto...

E'quasi un anno che la mia mamma se n'e' andata ma la mia vita non e'piu' la stessa. Mi alzo, lavoro, , mangio , dormo, ma non sono piu' la stessa: una parte di me e' perduta...svanita con lei.
Ho i miei figli la mia vera gioia di vita...ma la mamma, la mia vera amica, la mia gioia, la mia serenita' non c'e' piu'!
Ci sentivamo migliaia di volte al giorno e ci vedevamo tutti i giorni anche piu' di una volta....mi manca il suo sorriso, il suo profumo, le sue parole, il suo sorriso....mi manca lei da morire....
Questo peso che ho sul cuore nessuno me lo togliera' piu' fino alla fine dei miei giorni.
Ci si abitua ma non si dimentica e piu' passa il tempo piu' si soffre rincorrendo i ricordi che sono sempre piu' lontani da noi....
Leggendo cio' che scrivete voi mi consolo ...non sono strana ma la mia considerazione e' esatta:
solo se c'e' tanto amore si soffre!!!!
E cosi' e'!

Anonimo ha detto...

Il 20 gennaio è morta la mamma di mio figlio che ha solo 5 mesi a soli 36 anni...
Non ho più lacrime, il piccolo mi da una forza incredibile che perdo immediatamente quando non gli sono vicino. Stò vivendo di pensieri, ricordi, sensazioni, e tante lacrime.
CIAO Piccola. TI AMO DA MORIRE.

Anonimo ha detto...

il 22 gennaio 2010...dopo anni di dura sofferenza...la mia mamma è volata in cielo a soli 47anni...portando via con se un pezzo del mio cuore...lasciando qui me di 20anni un fratellino di 10 e uno di 17..io ho preso le sue "veci"..ma nessuno potra mai occupare il suo posto..! la casa mi sembra vuota..la mia vita è cambiata radicalmente...piango,piango...tutti i giorni mentre per le altre persona sembra essere tornato tutto come prima...nessuno potra mai capire il mio grande indescrivibile dolore... avevamo tante cose da fare ancora insieme..lei era tutto x me...persino la mia migliore amica...l'unica cosa ke mi consola è ke finalmente ha trovato la sua pace e nn soffrira piu...la sento sempre qui cn me..è il mio angelo custode ke mi protegge e nn mi abbandonera mai... mamma mi manchi...

Francesco ha detto...

A questo ragazzo dell'ultimo commento voglio dire di stare sereno nei limiti del possibile. Io pure sto soffrendo tanto, come te, ma sappi che non sei solo. Altre parole non servono a niente, se non quelle per garantirti che la tua mamma sta con te. Se hai bisogno di parlare con me, visto che io pure ho perso mamma da poco, sono qui per te. un abbraccio forte forte

innamorato ha detto...

il 20 gennaio ho perso mia moglie, che mi ha lasciato un bimbo di 6 mesi.
.....nell'arco della giornata...la mia mente và, raggiunge il pensiero...il pensiero di quel sorriso...di quelle mani sul pancione e di quegli occhi bassi a guardalo....a volte, spesso penso e non riesco a crederci.
spero tu sia in un angolo di cielo, sempre vicino a noi, dove le mani tese mie e del piccolino possano sentire il tuo calore, trovarti.
Ciao AMORE mio, ciao e non addio.
Rimarrai sempre nei nostri cuori.
Papà e la nostra STELLINA.

innamorato ha detto...

Charlie Chaplin disse:
ci vuole un minuto per notare una persona Speciale;
un’ora per apprezzarla;
un giorno per volerle bene;
ma poi tutta la vita per dimenticarla
oggi avrebbe compiuto 37 anni e invece è volata via il 20 gennaio lasciandomi un bimbo stupendo.
Ti amo

stella ha detto...

11 mesi oggi! Per me è come se non fosse passato un giorno, da quando la bestiaccia che s'impossessò del suo corpo per 4 anni e l'ha divorata dentro ce la restituì bella com'era prima. Io non riesco più a ricordarmela bella ed il salute. Vorrei vederla anche se la sento dentro di me. Lei ci sarà sempre, lo so. Ti amo STELLA!

aston ha detto...

Mia madre e morta 23 gen. Ho trovato conforto nelle sue poesie, grazie...

mario.angelotti ha detto...

ciao

mario.angelotti ha detto...

ho perso la mia mamma il 17 novembre 2009 per un cancro al colon,da quando le fu diagnosticata questa terribile malattia,la mia vita si e' fermata,vivevamo in simbiosi secondo per secondo,non c'era attimo che lei non mi telefonasse per sapere qualsiasi cosa,inoltre l'affetto morboso che nutrivamo per entrambi era dettato anche dal fatto che eravamo soli al mondo,visto che mio padre e' mancato 20 anni fa,ed allora si e' rinforzato ancora di piu' quel legame affettivo di profondo affetto che ci legava.
purtroppo ora la mia vita non e' piu' vita,ma solo sopravvivenza del giorno che verra' e del momento in cui un giorno la potro' riabbracciare ed accarezzare le sue manine delicate.
non c'e' giorno che io non versi lacrime,non c'e' giorno che io non pensi a lei,non c'e' giorno che non vada al cimitero,per me ormai il tempo si e' fermato il giorno che la mia adorata mamma e'venuta a mancare. la mia vita ed il mio pensiero oramai sono solo improntati ai momenti di sofferenza atroce che lei ha attraversato,non esiste piu' un'alba e un tramonto.so che lei ora e' il mio angelo in cielo cosi' come lo e' stato sulla terra.sto passando un dolore ed una sofferenza cosi' atroci che solo la fede nel cristo risorto mi da' la forza di andare avanti.
scusate per lo sfogo.
mario

aston ha detto...

Al Mario
Credo che nessuno e niente puo alleviare il nostro dolore, ma dobbiamo anche riccordarci di vivere e di andare avanti....purtroppo tempo deve ripartire da zero...Chi si ferma e perduto...mia mamma era lontano (1000 km), e ha avuto la "rottura" del cuore....la sua rottura...la mi ferita...e mile domande...e mille parole non dette!!! ma non possiamo cambiare niente...ci vuole un apiglio, un qualcosa...per andare andare andare...Dicono che non bisogna piangere troppo i morti...e quindi combatto!!!combatete gente. la realta e quando ci vengono mancare LORO, ci rendiamo contoche siamo diventati grandi di "colpo"!!!Coraggio!!

mario.angelotti ha detto...

Per Aston
hai ragione quando dici che di colpo siamo diventati grandi,purtroppo e' proprio cosi',inoltre sono contento di aver trovato questo blog perche' condividiamo tutti lo stesso grande dolore e quindi e' un modo per me di trovare conforto e di alleviare un po' le sofferenze.
grazie ancora
mario

aston ha detto...

importante e non farsi soprafare dal panico e dalle lacrime....lo so che e dura!!!

Innamorato ha detto...

per Aston e Mario,
piangere e parlarne aiuta a superare la difficoltà, non bisogna disperarsi. io ho perso la mamma del mio bimbo che qualche giorno fa ha compiuto 7 mesi, ho lui, ma la mia vita è completamente stravolta, cambiata, in salita. Piango tutti i giorni, vado al cimitero tutti i giorni, ma sopratutto ne parlo. Aiuta. sono sicuro che i sentimenti e i ricordi non ci abbandoneranno mai, ma impareremo a conviverci. vi abbraccio.

aston ha detto...

un abbraccio anche a te...lo so che e dura anche per te...pensa invece che mio padre e li da solo come un cane, mio fratello gli ha girato le spalle...dopo pasqua li ci va abbitare un altra donna....io sono daccordo, ma non riesco ne anche immaginarmi un altra donna che gira in cucina di mia mami....dovro superare anche quello...e presto lo so,ma so anche che lui non riesce stare da solo.....per fortuna che hai bimbo, e spero anche una famiglia che vi vuole bene....ciao

aston ha detto...

sono le 3 di pomeriggio...e sabato...sto dormendo....squilla il tel di casa...mio marito dice; e tua madre...ma noi non rispondiamo.. perche non voglio che spende i soldi (lei e in Croazia e fanno fatica), dico che poi la richiamero...sono ancora assonata..e quasi scociata (lo sa che dormo a quell ora)
Il tel risquilla...Mi alzo, e richiamo subito...quasi arabbiata...E mio padre...mi dice; e mota la mamma....gli faccio le condoglianze...perche penso che sia morta la SUA madre???
Poi...chiedo...quale mamma???e SO che e la mia!!!!cado per terra...urlo urlo urlo...mi tengono...picchio i pugni per tera..e piango disperata...mi manca cosi tanto!!!Non ce niente a questo mondo che fa male cosi tanto quando si perde la mamma!!!!0 min. sono pronta...voglio partire subito...ma riusciamo organizarci solo per la sera...avviso ilmio papy che arrivo per le 6 del mattino...e gli dico; non permettere a nessuno di toccarla finche non arrivo...La vedo, la bacio....quella pelle gelida, ma non mi importa....non potevo non vederla!!!!ultimo saluto!!

Innamorato ha detto...

non ci sono parole cara ASTON, posso solo dirti che quando pensi che la morte ti abbia portato via qualcuno, cercalo nel tuo cuore e lo ritroverai.
un segreto è...fare tutto come se vedessi solo il sole!
La mia vita adesso è il mio piccolo che non conoscerà mai la sua mamma, sebbene lo abbia fatto nascere e lo abbia voluto più di ogni altra cosa al mondo, ma il destino CRUDELE l'ha portata via per sempre.Spero di fare e diventare un bravo papà.

Walter ha detto...

Un saluto a tutti. Ho 27 anni e ho perso mia madre nove giorni fa per un tumore, il dolore è immenso non sentire più la sua voce, non vedere più il suo volto e i suoi occhi luminosi. E' difficile andare avanti, sto vivendo perchè mio padre è ancora con me,ma,quanto vorrei andare da mia madre. Mamma non sono riuscito a dirti che tu eri e sei sempre la mia vita! Walter

aston ha detto...

ciao Walter
e troppo presto per dirti qualsiesi cosa...tieni duro, non chiuderti in casa, e non fart sovrafare dal panico...quando vuoi ci diamo sostegno a vicenda. un abbraccio forte

aston ha detto...

Non voglio ne anche pensare che dopodomani fosse Pasqua....non ho niente da festegiare...

Stella ha detto...

Come vi capisco! L'unico conforto per me è sapere che anche altri provano le stesse cose che provo io e pensano le stesse cose che penso io! Allora è normale... Walter, è normale che tu voglia raggiungere tua mamma, Aston è normale che tu non senta niente da festeggiare...anche io mi sento così...VUOTA! E' normale. Il 14 di questo mese sarà un anno che la mia Stella è andata in cielo...non mi sembra passato un giorno...ma, è tutto normale, è così che deve andare... Un abbraccio sincero a tutti

mario.angelotti ha detto...

caro walter,so benissimo il profondo dolore che stai provando adesso,purtroppo e' qualcosa di indescrivibile,qualsiasi cosa ti si possa dire,potrebbe essere inutile e superfluo,ti dico solo solo che per me il tempo non trascorre,una parte di me oramai e' morta il 17 novembre 2009.sappi pero' che ti sono vicino nel profondo dolore che stai attraversando,vedrai che con il tempo percepirai la sua presenza ed il suo amore.
un forte abbraccio
mario.

aston ha detto...

Grazie a dio, e andata anche oggi...mi manchi tanto mammi!!!

Francesco ha detto...

Walter caro, amici tutti...questi sono giorni terribili, lo so e vi sono vicino. Mamma è morta il 23 ottobre, praticamente uccisa dai medici che non hanno capito un infarto. Ho passato un Natale e una Pasqua atroci, mi manca da impazzire e anche io inizio a stare male, forse perchè mi sto lentamente abbandonando, non riesco a vivere senza mamma. Vi abbraccio tutti

aston ha detto...

ciao Francesco
Non so quanti anni hai? Non demordere, devi andare per la tua strada; capisco che oltre il dolore sei anche arabbiato, ma devi superarlo!!Vedi quante persona anno perso la madre, dobbiamo farci forza. Lo so che e difficile, credi mi, anchio ho passato una gg terribile ieri...oggi e un altro giorno...cerco di trovare un senso, coraggio!Devi trovare una ragione per vivere...ciao

Francesco ha detto...

Ciao Aston, ho 40 anni...e se penso di vivere almeno altri 20 anni senza mia madre, non ce la faccio proprio. E' un dolore che lentamente mi sta uccidendo, e spero ciò avvenga presto.

aston ha detto...

Ciao Francesco
Penso che dvresti chiedere aiuto a uno specialista, se non riesci farti forza da solo...Io sto gia prendendo antidepressivi da 7 anni, ti potrebbero aiutare...per dormire, piangere si, ma non troppo...potrebbero aiutarti a superare questo momento difficile, e andare avanti in modo dignitoso...non arrenderti!Non sei un bambino, il colpo e duro, ma devi cercare in tutti modi di andare avanti, tua madre non avrebbe voluto vederti cosi!!!

Francesco ha detto...

Aston caro, i cosiddetti 'specialisti' sono buoni solo a parlare e spillare quattrini. E prendere antidepressivi non è la soluzione. Il dolore è di ognuno, e ognuno deve soffrire in silenzio. Gli altri sono solo estranei che possono capirti, ma fino ad un certo punto. Diceva bene la Fallaci: la morte della mamma è l'inizio della tua morte.

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,ti capisco benissimo,gli altri ti possono capire fino ad un certo punto se non hanno passato il nostro dolore,purtroppo se l'amore che avevi per tua madre era un affetto morboso cosi' come lo era per la mia,allora sara' difficile metabolizzare questo dolore.io mi accorgo che piu' passa il tempo,e peggio e'.sto provando a conviverci,ogni azione della giornata e' improntata sui ricordi,penso che i medicinali non servano proprio a nulla e penso che non ci sia neanche un tempo per metabolizzare,perche' oramai la vita non sara' piu' come prima,si e' rotto qualcosa dentro di noi che non si potra' mai piu' rimarginare,qualcosa di noi oramai e' morta.
un forte abbraccio e scusa se mi son permesso di scriverti.
mario.

aston ha detto...

era solo un consiglio!!!poi ognino fa come crede, buona giornata

mario.angelotti ha detto...

ciao aston,
un forte abbraccio anche a te,meno male che ci siete tutti voi,mi fate compagnia e mi siete di conforto.
ciao.
mario

Francesco ha detto...

Mario caro, leggere le tue righe è come leggere nella mia anima, hai colto perfettamente quello che sta succedendo. Mi farebbe molto piacere parlare con te, scrivimi alla mia email francelli69@yahoo.it
ovviamente questo invito è rivolto a tutti. Vi abbraccio con affetto, Aston sei molto gentile, vi voglio bene

aston ha detto...

Francesco
Mi dispiace veramente per la tua mamma, ma quello che ce adesso e la "vita"...sono parole che continuo ripetere anche a me stessa...leggi bene quello che ho scrito..non era per offendere nessuno..volevo solo aiutarti...sei troppo giovane per lasciarti andare...tutto qui, poi...e chiaro che ogni uno reagisce a modo suo...delle volte se non va, bisogna racontarsi una buggia. In 20 anni che sono in Italia, non ne mai sucesso che non sono andata a casa...l'anno scorso SI...vuoi sapere come mi sento?Ma bisogna andare avanti. Io adoro mia madre..e nel mio cuore per sempre, e Lei vegliera su di me!!!Ti faccio veramente tanti auguri, e spero che riesci tirarti fuori da questa crisi..Ciao

aston ha detto...

Il peggio e quando vado dormire, comincio pensare che la giornata è andata bene....poi Quelle lacrimuccie che mi tolgono respiro...

Francesco ha detto...

Cara Aston, e chi dorme più...vado avanti a calmanti...e anche quando dormo il mio sonno è tormentato dai sensi di colpa...non ho fatto tutto per salvare mamma, questo mi sta uccidendo!

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,
grazie per avermi scritto,sono riuscito a cogliere la tua sofferenza perche'purtroppo e' la stessa che sto attraversando io.i nostri amati angeli sono andati in cielo,ed e' difficile da comprendere per noi umani perche' purtroppo la sofferenza fa parte del nostro essere,investiti di natura materiale,ed e' difficile da comprendere una natura spirituale quando la persona piu' amata al mondo ci viene a mancare.
le nostre amate mamme sono piu' vicine di quanto noi possiamo immaginare,la nostra sofferenza non deve essere fine a se stessa,un qualcosa di piu' grande di noi esiste e noi ci dobbiamo credere.
sono convinto che rivedremo le nostre mammine amate,io voglio credere che ci stanno osservando con i loro occhi pieni di gioia i nostri pieni di lacrime.
un abbraccio.
mario.

Francesco ha detto...

Caro Mario, sto lentamente scivolando in una depressione senza via d'uscita. Questo dolore, questa mancanza sono più forti di me e non ce la farò a sopportarli. Mi sto lentamente ma inesorabilmente spegnendo, e tutto sommato ne sono felice, almeno la riabbraccerò presto.

Anonimo ha detto...

Ciao Francesco
Ogni uno e libero di scrivere quello che vuole, ma credo che le tue parole sono un insulto a tutti noi. Non poi comiserarti cosi, credo che dovresti reagire!!!

Francesco ha detto...

Insulto..addirittura...mi spiace che la vedi così...ma ti sbagli proprio

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,
io ti sono sempre vicino,perche' purtroppo anche non riesco a farmene una ragione,pero' cerco di sopravvivere e capisco benissimo il tuo dolore.
un abbraccio.
mario

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,
io ti sono sempre vicino,perche' purtroppo anche io non riesco a farmene una ragione,pero' cerco di sopravvivere e capisco benissimo il tuo dolore.
un abbraccio.
mario

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,purtroppo oggi e' una giornata dura e difficile per me.non so quanto possa andare avanti.e' dura,molto dura.
mario

Francesco ha detto...

Come ti capisco, caro Mario...è meglio che non scrivo quel che provo...altrimenti mi accusano...ma ti abbraccio con tanta forza

Pisola ha detto...

Ciao a tutti,finalmente ho trovato un punto d'incontro con xsone ke soffrono da morire cm me. Ho perso la mia tenera e speciale mamma quasi 7mesi fa, causa uno straziante tumore di merda( kiedo scusa xmettetemi qlk parola di rabbia),e da allora io nn vivo più.Tutto il mondo intorno ha ripreso normale il suo cammino, cm nulla fosse, io sn ferma a guardarlo.Sn carica di lacrime,di dolore,nostalgia,rabbia a nn finire.Sn sempre a kiedermi cm sia stt possibile,cm il Signore possa xmettere tnt sofferenza. La mia mamma (e tnt tnt cm lei) hanno sofferto davvero troppo x qst malattia,nn è giusto caspita, x nessuno.Ora mi sento letteralmente sola, ho papà e 2 fratelli ma nn riusciamo prpr ad andare daccordo, troppo diversi nnt da fare. Ho un grande amore,e qst mi da forza si,ma nn basta.sto troppo male.mamma era tt la mia vita.Grazie di esser esistita mamy, di avermi cresciuta vs tt e tti con tt le tue forze.Ce la metterò tutta x crescere come te...ma nn ho la forza di cominciare...Ciao mamma, ti amo alla follia e lo farò tt i gg della mia vita.
Nennella.

stella ha detto...

come ti capisco cara Pisola! Sembra di leggere parole mie...non so che dirti, solo che ti capisco e provo quello che tu stai provando...è successo uguale a me...
Anche a me manca e sono arrabbiata dentro, ma all'apparenza sono calma. Questa perdita mi ha scosso e cambiata molto, la mia è calma apparente ma mi sono accorta di essere cresciuta di colpo e si vede tutto da altre prospettive, è assurdo ma riesco a gestire meglio la mia vita e quello che mi succede, non mi spaventa niente forse perché non me ne frega più niente di niente! Bòh, forse sono diventata anche un pò cinica...
Quando vuoi sfogati sempre , fa bene! Ciao di cuore

stella ha detto...

come ti capisco cara Pisola! Sembra di leggere parole mie...non so che dirti, solo che ti capisco e provo quello che tu stai provando...è successo uguale a me...
Anche a me manca e sono arrabbiata dentro, ma all'apparenza sono calma. Questa perdita mi ha scosso e cambiata molto, la mia è calma apparente ma mi sono accorta di essere cresciuta di colpo e si vede tutto da altre prospettive, è assurdo ma riesco a gestire meglio la mia vita e quello che mi succede, non mi spaventa niente forse perché non me ne frega più niente di niente! Bòh, forse sono diventata anche un pò cinica...
Quando vuoi sfogati sempre , fa bene! Ciao di cuore

Anonimo ha detto...

come ti capisco cara Pisola! Sembra di leggere parole mie...non so che dirti, solo che ti capisco e provo quello che tu stai provando...è successo uguale a me...
Anche a me manca e sono arrabbiata dentro, ma all'apparenza sono calma. Questa perdita mi ha scosso e cambiata molto, la mia è calma apparente ma mi sono accorta di essere cresciuta di colpo e si vede tutto da altre prospettive, è assurdo ma riesco a gestire meglio la mia vita e quello che mi succede, non mi spaventa niente forse perché non me ne frega più niente di niente! Bòh, forse sono diventata anche un pò cinica...
Quando vuoi sfogati sempre , fa bene! Ciao di cuore

Anonimo ha detto...

ciao pisola..mi rispecchio nelle tue parole e non solo...viviamo la stessa e identica situzione..il dolore non si puo descrivere,è vero.. intorno tutto è tornato come prima inevce x me quando provo a chiudere gli occhi quelle immagini strazzianti mi uccidono..sono passati solo 4 mesi da quando la mia dolce mammina non c'è piu...non riesco a farmene una ragione...mi manca da morire..,mi sembra di impazzire...mi conosla il fatto di poter "viverla"alcuni istanti nei miei sogni.è troppo facile sentirsi dire di andare vanti da xsone ke nn capiscono il nostro dolore. un abbraccio a tutti

aston ha detto...

HO TROVATO QUESTA POESIA...(PAUSINI...)E BELLISSIMA PER ME...FORSE PIACERA A QUALCUNO
Mamma ho sognato che bussavi alla mia porta E un po' smarrita ti toglievi i tuoi occhiali Ma per vedermi meglio e per la prima volta Sentivo che sentivi che non siamo uguali Ed abbracciandomi ti sei meravigliata Che fossi così triste e non trovassi pace Da quanto tempo non ti avevo più abbracciata E in quel silenzio ho detto piano... "Mi dispiace!" ...

aston ha detto...

Il cuore di una madre è un abisso
in fondo al quale si trova sempre un perdono.

Honorè De Balzac

aston ha detto...

ecco...lo trovata un po piu completa..quella della Pausini..e bellissima
Mamma ho sognato che bussavi alla mia porta
E un po' smarrita ti toglievi i tuoi occhiali
Ma per vedermi meglio e per la prima volta
Sentivo che sentivi che non siamo uguali
Ed abbracciandomi ti sei meravigliata
Che fossi così triste e non trovassi pace
Da quanto tempo non ti avevo più abbracciata
E in quel silenzio ho detto piano... "Mi dispiace!" ...
Ma per riuscire a dirti "Mamma... mi dispiace!!!"
Non è più vero che di te io mi vergogno
E la mia anima lo sento ti assomiglia
Aspetterò pazientemente un altro sogno....
Ti voglio bene mamma... scrivimi... tua figlia.

Laura Pausini, dalla canzone "Mi Dispiace"

mario.angelotti ha detto...

ciao pisola,
purtroppo leggendo la tua bella lettera mi fai ripercorrere gli stesso attimi di dolore che ho attraversato con la mia dolce mamma,il dolore nell'essere impotenti di fronte alla persona che si ama di piu' al mondo.purtroppo non si e' piu' come prima,si e' rotto qualcosa dentro che neanche il tempo riuscira' a lenire.si sopravvive,si cerca di andare avanti,ogni giorno il pensiero e' sempre rivolto a quegli attimi di dolore,allo spegnersi lentamente di fronte ai miei occhi e non poter far nulla,al dolce fiore che nostro signore mi dono' e che mi tolse il 17 novembre 2009.si dice che il tempo sia la cura migliore per riuscire a vivere nel ricordo ed alleviare le sofferenze,ma purtroppo mi sembra che lo scorrere del tempo non faccia che incrementare il mio dolore.
scusate per lo sfogo.
mario

mario.angelotti ha detto...

cara aston,
la poesia della pausini e' stupenda.
un saluto
mario

Francesco ha detto...

Auguri a tutte le nostre mammine che sono in cielo. Le immagino sedute intorno ad un tavolo a parlare di noi e a benedirci con il loro sorriso. Mi chiedo perchè tutto questo dolore, non è giusto.

aston ha detto...

MAMMA TVB
Le forze della natura si concentrano in te
Che sei una roccia, sei una pianta, sei un uragano
Sei l'orizzonte che mi accoglie quando mi allontano
A te che sei l'unica amica

E ne hai fatto molto di piu
A te, che hai dato senso al tempo
Senza misurarlo
A te, che sei mio grande AMORE

A te che sei
sostanza dei giorni miei

Parole di Jovanotti...bellissime
P.S. cercare le parole piu belle da dedicare a mia madre mi aiutano molto....provate, ciao a tutti, e sopratutto AUGURI MAMMA TVB

Anonimo ha detto...

TROPPO BELLA ED INTESA
CHIEDO SCUSA SE LO PUBBLICATA SUL MIO BLOG
TI RINGRAZIO

aston ha detto...

The wise man said just walk this way
To the dawn of the light
The wind will blow into your face
As the years pass you by
Hear this voice from deep inside
It's the call of your heart
Close your eyes and your will find
The passage out of the dark

Here I am
Will you send me an angel?
Here I am
In the land of the morning star...

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,
mi hai fatto venire la pelle d'oca.
le nostre mamme saranno sicuramente attorno ad un tavolo a parlare di noi.
un abbraccio forte forte.
mario

Francesco ha detto...

Grazie Mario, ricambio l'abbraccio. L'altra notte mi è capitato un fatto stranissimo, ve lo voglio e lo devo raccontare: erano le 4.32 del mattino, stavo dormendo anche profondamente. Ad un tratto ho iniziato a sognare mia madre, mi veniva incontro agitata e portava con sè delle pentole, e mi diceva: 'presto, presto, aiutami svelto', e lo ripeteva con insistenza. Allora mi sono svegliato di colpo, pensando tra me e me...che razza di sogno strano. La notte ho il cellulare in modo silenzioso, ma acceso, ed era dentro il fodero, quindi coperto. Quando mi sono rigirato nel letto per tentare di dormire ancora, ho visto dei bagliori di luce provenire dal telefono. Mi sono impaurito perchè a quell'ora chi poteva essere se non una brutta notizia. Ho preso il telefono e ho visto che era mio fratello, che mi chiamava con insistenza. Ho risposto col cuore in gola e mio fratello mi ha detto che era rimasto chiuso fuori casa in quanto aveva lasciato le chiavi nell'altro giaccone. Sembra una cretinata, ma è la pura e sacrosanta verità.

aston ha detto...

...vedi che lei veglia su di te!!lei e li con te...io per mesi non lo sognata, e adesso ogni tanto mi capita...e bello...e triste nello stesso momento, ma e sempre meglio che niente, un abbracio, ciao

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,
io so che ci sono,solo che non le vediamo,ma le nostre mammine ci osservano con amore silenziosamente.
mario

Francesco ha detto...

Questo fatto mi ha ridato un po' di speranza, ma forse è peggio, perchè ora mi manca ancora di più...vorrei solo morire ma non ho nemmeno il coraggio di farlo

aston ha detto...

ciao a tutti...oggi e mio compleanno...vorrei solo un regalo; mia madre!!!mi manchi tanto mamma, tvb...e il compleanno cosi triste....tristissimo!!!

mario.angelotti ha detto...

ciao aston,
un grosso abbraccio e un buon compleanno,per quanto buono possa essere.so cosa vuol dire,abbiamo tutti
lo stesso sentimento di profondo dolore.
tua mamma stara' osservando con i suoi
occhi pieni di gioia i tuoi pieni di lacrime.
mario.

aston ha detto...

eh...LO SO!!
adess mi e passato un po, ma la giornata e lunga!!ciao e comunque grazie, sapere che ci sono altri come me o peggio...mi rende forte, ma non sempre...oggi e gg NO!!

mario.angelotti ha detto...

lo so aston,
oramai non sara' piu' come prima,le
giornate possono essere piu' o meno peggio,ma il nostro animo non sara' mai piu' soleggiato come prima.
un grosso abbraccio.
mario

aston ha detto...

grazie...!!!!

aston ha detto...

La troverai, talvolta in un pensiero,
delicato come una rosa, pungente
come le sue spine
e nel rimorso di quegli istanti
rammenterai uno spicchio di felicità.

Alioui Ishak

grazie a tutte le persone che scrivono cosi bene...mi piaciono perche alcune volte e proprio quello che vorrei dire, ma le parole escono diverse....purtroppo!!!
scusate se mi aprofitto

mario.angelotti ha detto...

ciao aston,
oggi purtroppo e' una giornata nera per me.
un dolce abbraccio.
mario

aston ha detto...

se ci fosse al meno sole....
....sembra che la giornata va diversamente, invece sto cavolo di tempo non fa che mandarmi in depressione appena apro glio occhi!!dicono che da domenica cambia, speriamo....vorrei ricominciare...
un grande abbraccio anche a te...domani andrà meglio...vedrai!!!ciao...spero che hai qualcuno vicino..

mario.angelotti ha detto...

cara aston,
grazie delle tue belle parole,purtroppo sono solo,la sofferenza e' un mistero della vita che cristo ci ha dato,e bisogna accettarla,purtroppo per noi umani in certi momenti ed in certe giornate diventa difficile da sopportare.
meno male che ci siete tutti voi dove e' possibile potersi sfogare un po' ed essere capito pienamente.
scusa ancora,un abbraccio.
mario.

aston ha detto...

oggi era una giornaa di sole, adesso vedrai che andra meglio!!!
compra un po di piante, e travasale...e molto rilasante...dipingi...scrivi...piu che poi, questo aiuta molto...e sopratutto frequenta la gente positiva!!!sorridente!!comunque scrivi pure quando vuoi...ciao un abbraccio forte!!

Anonimo ha detto...

Mamma te ne sei andata con un rantolo senza riconoscermi, senza salutarmi, senza accarezzarmi, senza guardarmi! O mammina quanto mi manchi, anche se ho 5o anni non riesco a capacitarmi che non ci sei più. Eravamo tutti tre fratelli, assieme, soli con te: la gioia, nel dolore, di esserti stati vicini in questi ultimi minuti di vita ci ha uniti ancora di più e queesto era quello che tu volevi, quello che tu ci raccomdnavai!
O mamma che dolore pensare che quando tornerò a casa non ti vedrò più sulla prota ad accogliermi o a salutarmi alla mia partenza!Seii stata tenace e battagliera contro i due tumori che ti avevano assalita, li hai vinti e la tua voglia di vivere ti ha fatto sopportare in silenzio dolore e paure! Ma il tuo fegato minato dalle metastasi, la malattia di papà, ti hanno alla lfine fiaccata! Povera mamma avevi paura della morte! Chiedevi alle tue amcihe se era difficile morire! Come non abbiamo capito il tuo dolore! Mamma perdonaci evoglici sempre bene! Ti prego mamma, non ti dimenticare di noi tutti!
Ti vogliamo tanto bene mamma Carla!
patrizia

mario.angelotti ha detto...

grazie aston per il tuo conforto,
e che sono tanto triste.
seguiro' i tuoi consigli,a me piace dipingere,ero bravo a scuola,c'erano dei piccoli disegni che volevo buttare,ma la mia dolce mamma me li aveva conservati.
li ho ritrovati in questi giorni.
un dolce abbraccio e scusa ancora per il disturbo.
mario.

aston ha detto...

ciao Mario
Come ho gia etto non disturbi, anchio dipingo...adesso sono molto impegnata e non ho tempo, ma mi piace tanto...mi rilassa!!Bisogna fare qualcosa di creativo....capisco la tua tristezza...delle volte mi alzo, va tutto bene, e poi mi ritrovo qui con i pensieri e lacrime agli occhi sensa ne anche rendermene conto...mia madre sarebbe stata tristissima, se mi vedeva soffrire, ed e per quello che resisto...dicono che non passera mai...coraggio....

aston ha detto...

Con la tua immagine e con il tuo amore, tu, benché assente, mi sei ogni ora presente. Perché non puoi allontanarti oltre il confine dei miei pensieri; ed io sono ogni ora con essi, ed essi con te....
......domani.......4 mesi, mi manchi mi manchi mi manchi mi manchi

Francesco ha detto...

Oggi sono sette mesi che mamma è andata via. Il dolore è sempre più forte, da rasentare la pazzia. La mia vita, veramente, non ha più alcun senso...mi sento come se mi avessero tolto il sangue

aston ha detto...

oggi sono crollata!!!
delle volte penso che noi umani siamo veri e propri egoisti...continuo a pnsare al mio dollore, al giorno in qui ho ricevuto quella maledetta notizia...
mi chiedo perche non ho capito,che LEI aveva bisogno di me....perchè non ho fatto impossibile per andare a casa???
perchè abbiamo fatto i sacrifici, per avere qualcosa...in questa vita di "M" e poi dobbiamo pagare il prezzo cosi caro...perche te ne sei andata???....

Stella ha detto...

Leggo i vostri commenti ogni volta che li pubblicate e per assurdo mi sono molto più d'aiuto di tante ca...te che vedo ogni giorno su Facebook, che sento ogni giorno intorno a me, perchè in questa rubrica sento il vostro dolore che è anche il mio e mi sento capita. Sto soffrendo tanto la solitudine, il vuoto che ho dentro, il silenzio nelle mie giornate inutili, a volte è insopportabile. Vorrei che ci fosse mia Mamma, lei saprebbe sbloccarmi.

aston ha detto...

So mother, I thank you
For all you've done and still do
You got me, I got you
Together we always pull through
We always pull through... Mostra tutto
We always pull through
Oh mother, oh mother, oh mother
I love you mom

Christina Agulera...e bellissima questa canzone...lei e un po matta, ma canta benissimo..lo trovata ieri mentre ero disperata...e stamattina non va meglio un granche....

Francesco ha detto...

Care amiche di dolore, nno riesco a scrivere in questo momento perchè ho gli occhi pieni di lacrime, non riesco a farmi capace alla morte di mia madre, che per me era tutto. Chieso al Signore di riprendermi in fretta, perchè quello che sto vivendo è l'inferno sulla terra...e sono troppo vigliacco per ammazzarmi. Non ne posso più, scusate questo sfogo

aston ha detto...

sono giornate durissime, ma io non ho mai pensato di ammazarmi...siamo grandi gente, la vita va avanti...non ce una raggione perche succedono le cose, ma succedono, o succederanno purtroppo a tutti noi...non possiamo non volere non acettare il fatto...dobbiamo!!!non ci sono le lacrime che gli riporteranno da noi..e non ci sono le morti che ci riporteranno da loro!!!Se invece uno crede alla vita al di là allora deve aspettare proprio turno...e cosi che gira..sto male anchio, non piango in questo momento, ma anche piangendo ripeterei lo stesse cose...io voglio bene a mia madre, ma lo so che non mi vorebbe disperata...LEI mi ha insegnato vivere, e ora devo farle vedere quello che SO, ciao a tutti

Stella ha detto...

Ciao Francesco, capisco la tua disperazione ma credo che saresti un vigliacco se te la togliessi la vita! questa vita che tua mamma ti ha donato, la Vita! Pensa quanto avrebbe voluto vivere tua mamma! Non ti ha insegnato nulla la sua morte?! Mi dispiace che la tua mente sia tanto offuscata dal dolore, come succede anche a me a volte ma MAI penserei ad uccidermi, sarebbe un oltraggio alla Vita e a chi avrebbe preferito continuarla e per sua sfortuna non gli è stato permesso pur aggrappandosi con tutte le poche forze che aveva ad essa. Se credi in Dio, pregalo di aiutarti ma non di riprenderti.

mario.angelotti ha detto...

ciao aston,
scusami se ti scrivo in ritardo,volevo dirti grazie per il conforto che mi dai e soprattutto mi piacciono i testi poetici che metti nella pagina.
l'unico conforto che ho e' quello di condividere con tutti voi lo stesso dolore,il che mi fa andare avanti.
un forte abbraccio.
mario

aston ha detto...

ho fatto venerdi e sabato...terribili...non sono ne anche riuscita chiamare mio pappa...lo chiamato poi ieri mattina sempre con il noddo nella gola...oggi va meglio...sono andata furi mangiarmi un gelato...delle volte (quando sono proprio fuori...) vado farmi un lettino solare...e bello e anche utile...e rilassante ...pensa dovevo arrivare a 40 anni per scoprirlo...ecco, bisogna cercared di fare qualcosa per se stesi per aiutarci...buona serata mario spero che stai bene

Stella ha detto...

...a chi lo dici, Aston! Anche per me certi giorni sono davvero duri, soprattutto la sera. Ieri sera ero persa...Oggi è il COMPLEANNO DI MAMMA, e le avrei fatto un bel regalo, pensavo e piangevo a dirotto, il regalo più bello sarebbe stato stare con LEI! Ma non posso lasciar solo mio padre, che amo tanto.Io sono sola e mi sento sola. Oggi però una mia amica mi ha portato in un centro benessere dove sono riuscita a rilassarmi un pò, era tutto molto bello e poi abbiamo mangiato fuori, questo è il regalo che ti ho voluto fare Mamma, farti sentire che sto bene quando mi riesce! Buon Compleanno Mamy! Ti Amo

aston ha detto...

Ciao Stella...Brava!!!era l'unica cosa da fare!!!!io lo so...tieni ti vicini tutti quelli positivi, perche loro ti vogliono bene veramente...ti stanno vicino quando piangi, ti tirano fuori di casa, o se non hai voglia se ne stanno li con te..e sopra tutto non gli disturbi mai...purtropo ce da fare anche una bella scelta tra gli amici, e ci saranno anche quelli che ti sorprenderanno in positivo...magari non avresti mai detto che ti sarebbero stati cosi vicini..un abbraccio forte

mario.angelotti ha detto...

ciao aston,
mi vengono le lacrime solo a pronunciare la parola mamma,oppure quando vedo qualche figlio che porta sottobraccio la sua mamma.
le nostre mamme sono i nostri angeli che il signore ci ha voluto donare.
un caro abbraccio.
mario

Francesco ha detto...

Amici e amiche care...cosa dirvi...è terribile leggere tutte queste sofferenze...io non riesco a farmi capace, che posso farci...oggi al cimitero mi sono sentito male e per poco svenivo per il dolore...scusate se non sono di conforto

aston ha detto...

anche a me e capitato...sono andata ad aprile in Croazia; non riuscivo piu andarmene via...quella tomba e come una calamita!!!
Per quanto riguarda TE Francesco dovresti valutare veramente il fatto di cercare aiuto..calmanti danno dipendenza, e invece ci sono atidepressivi (inibitori di serotonina-ormone che regola umore) che ti possono aiutare dormire, e di giorno, vivere la tua gg un po piu tranquilla...prendi in considerazione mio consiglio, ok?! ciao

Francesco ha detto...

Ti ringrazio Aston cara per i tuoi consigli ma al dolore non c'è rimedio...ti abbraccio

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco e aston,
vi capisco,purtroppo.
avevi ragione tu aston quando dicesti che tutto questo non sarebbe mai passato.purtroppo questa e' la nostra croce che dobbiamo portarci per il tempo che ci rimane da vivere.
un forte abbraccio a tutti e due.

aston ha detto...

per me la giornata peggiore e sabato...comincio stare malissimo venerdi sera, e poi a finche non passa giornata di sabato e dura...io vi capisco davvero, pero vi prego abbiate un po piu di rispetto verso se stessi, e fate vedere a questi nostri angeli che sapete vivere...abbandonarsi al dolore non serve a nessuno. non dico di andare ballare, o ridere come pazzi, pero fate uno sforzo, solo cosi, ce una via di uscita...

so che non siamo tutti uguali (io sono una combatente, pero anche moooolto fragile)
mia madre si fidava di me, lo sapeva le mie potenzialità, mi sosteneva sempre!!!
Io non mi arrendo,perchè LEI merita di meglio che solo lacrime ce la posso fare!!! è lei che mi da questa forza, e il suo dolore che si è trasformato...ciao a tutti

mario.angelotti ha detto...

ciao aston,
hai ragione,tu sei un carattere forte,pero' non e' facile,un qualcosa di noi si e' staccato per sempre,anche tu cerchi di reagire,ma ti trovi nelle stesse nostre condizioni,la differenza e' che tu cerchi di combattere,ma so che la tua sofferenza e' uguale alla nostra.
un abbbraccio.
mario.

aston ha detto...

allora, Mario
è difficile pensare, scrivere, parlare...pero si prova, no? Ragazzi io ne ho passato di tutti colori negli ultimi10 anni...questa cosa e terribile, certo che sto male, e quando scrivo provoun dolore al petto, il nodo alla gola e gli occhi sono pieni di lacrime...pero caccio via i pensieri...di quel giorno, di tanti gioni, LEI mi manca in ogni secondo...cosa devo fare, è giusto mollare?

cerco di non guardare i film tristi, non riesco ascoltare la musica...pero cerco di sorridere alla vita che e un grande dono dato dalla nosra madre...cerco di vedere qualcosa di bello in tutto...lo imparato gia da prima, e so che in alcune situazioni non si puo contare su nessuno tranne su noi stessi...ecco...cerco di farmi coraggio...non dovete mai pensare che lo faccio a sangue freddo...piango sempre quando scrivo, ma dopo mi sento piu leggera...

Stella ha detto...

cara Aston, è vero che bisogna farsi coraggio perché non si può contare su nessuno, io mi sento davvero tanto sola ed ogni giorno mi sembra un altro giorno inutile passato della mia vita vuota. Finito di lavorare per me finisce la giornata, non ho nulla da fare, vivo sola, avrei voluto un figlio ma il mio ex no così ora non ho nessuno per cui andare avanti. Non mollo, l'ho già detto che questa vigliaccata non la faccio, ma è molto difficile andare avanti, non mi sono mai sentita così impotente nei confronti della Vita, sono sempre stata un carrarmato ora sono disarmata ed inerme assisto allo scorrere dei miei giorni inutili.
Scusatemi, ma questo è l'unico posto dove posso sfogarmi in qualsiasi momento e so che c'è qualcuno da qualche parte che legge e mi è molto più vicino delle persone che vedo tutti i giorni.

aston ha detto...

essere tristi e normale dopo quello che ci e successo...importante e non lasciarsi andare del tutto...
già e brutto vivere da soli...egoisticamente; un gattino potrebbe farti compania, e non ne tanto esigente...ma solo se ti piaciono i animali, un abbraccio...

Francesco ha detto...

Non sono mai di aiuto, mi spiace...ma quello che dite è tutto vero...la morte della mamma è l'inizio della propria morte, come diceva la Fallaci

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,non ti devi preoccupare di cio' che dici,perche' la tua sofferenza e' la stessa che proviamo tutti noi.devi sfogarti e dire cio' che pensi,sulla fallaci hai proprio ragione perche' anche io ho letto cio' che lei disse riguardo alla morte della mamma.e devo dire che e' proprio cosi' in quanto qualcosa di noi e' morto e si sente profondamente in quanto il nostro dolore ci dice che tutto questo e' un qualcosa che non passera' mai,si chiama agonia,sconforto giornaliero gia' dal mattino quando ci alziamo dal letto,ci dobbiamo convivere,e' una croce pesantissima che dobbiamo portarci dietro per il resto della nostra esistenza.
scusa ancora e un forte abbraccio.
mario.

aston ha detto...

buon sabato e domenica a tutti
egoisticamente cacciate via i pensieri negativi
pensate a voi stessi di coccolarvi farvi un bell bagno con dei sali profumati...una corsa in bici,o a piedi..un aperitivo con amici...qualsiasi cosa che puo distrarvi dai vostri pensieri tristi...potete portare fare due passi anche un cane del canile...non avete idea che regallo potreste fare sia a voi stessi che al cane, un grande abbraccio a tutti...la gg non ne ancora finita ne anche per me e forse entro la notte tutto il mio entusiasmo crolera, ma in questo momento sto bene...grazie mamma!!

Francesco ha detto...

Io, personalmente, ho finalmente deciso di come mettere fine a queste sofferenze. Mi ci vuole ancora un po' ma ormai la decisione è presa

Stella ha detto...

Ciao Francesco,
scusami...ma che cazzo vorresti dire con quell'ultimo post che hai pubblicato??? Tu hai altri problemi oltre la morte di tua mamma, vero??
Anche io ieri ho avuto un momento orribile perché sommando tutte le cose negative che mi sono successe e mi succedono l'unico risultato che riesco a vedere in certi momenti con gli occhi appannati di lacrime è che la mia è una vita inutile e mi rendo conto che il mio forte dolore per la mancanza di mia mamma non è l'unica cosa che mi fa male! E' la solitudine che vivo dentro di me, la mancanza di interessi ed obiettivi forti, l'essere sola, il non aver potuto realizzare la mia vita come volevo, il desiderio di un figlio che mi è stato negato, l'amore per un uomo che mi ha delusa profondamente...VEDI? Ci sono tanti fattori che rendono la mia vita uno schifo certe volte ed anche io spesso, camuffo tutto questo malessere adducento la responsabilità del mio dolore alla perdita di mia mamma mentre in tanti momenti e solo un MAL DI VIVERE che proviamo perché egoisticamente non riusciamo a guardarci indietro, me la dice mio padre questa frase "guardati indietro ed abbi l'umiltà di vedere chi sta peggio di te!" ed io penso "Si, ma io sto male!" solo quando riaffiora un pò di lucidità in me riesco a capire che cosa vuol dire. Francesco, tu non stai soffrendo solo per la perdita di tua mamma, vero? Trovami su Facebook chiedimi l'amicizia scrivendomi un messaggio per farmi capire che sei tu così se vuoi potrai scrivermi tramite mail se ti va di aprire il tuo cuore e le tue sofferenze con una perfetta sconosciuta che ti capisce perfettamente! TI ASPETTO! (io sono Deborah Montella)

aston ha detto...

Io ho avuto un amico che la menava cosi, finche poi non si e fatto male...per fortuna gli e andata male...Se, una persona NON vuole essere aiutata, non ce nessuno che la puo aiutare...Francesco ha problemi; o fisici, o psihici a questo punto...io non farò piu commenti su questo ragazzo, perche seccondo me non ascolta nessuno, e in piu e egoista, perche carica un peso del genere su tutti noi..che viviamo la stessa sofferenza. Spero tanto che non succedera niente. Ciao a tutti

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,
non devi dire queste cose,riflettici,tua madre soffrirebbe il doppio a pensarti in questo modo.anche noi stiamo soffrendo lo stesso dolore pero'non abbiamo pensieri cosi' estremi.riflettici profondamente e non essere precipitoso,ognuno di noi ha un disegno e noi non abbiamo nessun diritto di stravolgerlo.
un forte abbraccio.
mario

Francesco ha detto...

Amici mi dispiace aver provocato tanto rumore, non era nelle mie intenzioni, e mi scuso con voi se vi ho turbato. Io non ho nessun problema se non quello di non poter sopportare la responsabilità della morte di mia madre. Non è solo il dolore, ma come sono andate le cose, e la storia è troppo lunga, ma vi basti sapere che se fossi intervenuto prima forse mia madre era ancora viva, e non ho capito la gravità della sua situazione, complici i medici balordi che mi sono capitati davanti nel percorso finale. Non riesco semplicemente a vivere con iricordi degli ultimi momenti di vita di mia madre, perchè ero solo, nonostante ho 3 fratelli che non hanno avuto il coraggio di stare lì, alla fine. Non riesco a sopportare più questo peso che mi sta schiacciando giorno dopo giorno, nonostante la mia vita è tranquilla, normale. Capisco le vostre intuizioni sugli altri problemi, ma non ne ho, credetemi. E' solo il peso del rimorso e della sofferenza che non riesco più a tollerare. Purtroppo sono troppo sensibile, e ormai la mia vita è un inferno non quotidiano, ma minutale, secondale, infinitesimale. Ad ogni modo, perdonatemi.

Francesco ha detto...

Stella cara, ci sono diverse persone con il tuo nome su Facebook, non so chi sei, perdonami.

aston ha detto...

se potessimo prevedere, e capire certe situazioni, sarebbe troppo facile...ma purtroppo non siamo medici, vegenti o quant altro...il peso ce lo abbiamo tutti... Si vede da come scrivi che sei una persona inteligente e profonda, ma la devi piantare li di farti i sensi di colpa!!I tuoi fratelli dove sono adesso?ti danno supporto o se ne sbattono. Sei stato coragioso affrontare tutto da solo!!!devi ribaltare tutto, comincia dalla cas; mobili, muri...la tua vita, e sopratutto fatti dare una mano anche quando non hai voglia, CAPITO!!!TESTA CALDA!!CIAO-TI TIREREI LE ORECCHIE SE FOSSI QUI!!

aston ha detto...

Stella è quella piu bella! guarda quella che ha tutti amici italiani

aston ha detto...

Vivere è la cosa più rara al mondo. La maggior parte della gente esiste, ecco tutto...

mario.angelotti ha detto...

ciao aston,
grazie di esistere,per me basta solo leggerti per farmi compagnia.mi piace il tuo carattere forte e combattivo nonostante la grande sofferenza.
un abbraccio.
mario.

aston ha detto...

ho guardato sul facebook...ci sono diversi mario angelotti...

mario.angelotti ha detto...

ciao aston,
purtroppo non sono io.
io non mi sono mai iscritto su facebook.
se vuoi ti lascio la mia email:
mario.angelotti@yahoo.it

aston ha detto...

sono completamente rotta...
ieri sera sono andata dormire, e ho cominciato pensare..pensare...pensare, e poi ho dovuto alzarmi e farmi una cammomilla, non riuscivo smettere di piangere....ecco - questo è mio carattere "FORTE"....pappa molle come tutti gli altri!!!vedremo che giornata mi attende??Mah!!!

mario.angelotti ha detto...

ciao aston,
lo so che e' dura,ma anche i caratteri forti possono avere momenti di debolezza e non ci si deve vergognare per questo.
un forte abbraccio.
mario

aston ha detto...

Quando uno è triste non servono le classifiche, non c'è un tristometro, è inutile dire sto mediamente peggio di te o decisamente meglio di te, si diventa tutti ottusi ed egoisti e la propria tristezza diventa una grande campana in cui ci si chiude, per non ascoltare la tristezza degli altri. (Stefano Benni)

mario.angelotti ha detto...

ciao aston,
la nostre mammine sono il piu' bel regalo che dio ci potesse fare,ma come tutti i doni purtroppo non sono durati a lungo.

aston ha detto...

Il bambino chiama la mamma e domanda: «Da dove sono venuto? Dove mi hai raccolto?». La mamma ascolta, piange e sorride mentre stringe al petto il suo bambino. «Eri un desiderio dentro al cuore.» (Rabindranath Tagore)

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,
non ti vedo piu' scrivere,spero che tu stia meglio.
un abbraccio.
mario.

Francesco ha detto...

Ciao Mario, che dirti...sto sempre peggio...non reggo questo peso, è la verità, ma non voglio tediarvi...tu come stai? Un caro saluto

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,
non ti preoccupare,a me non annoi,in quanto qui abbiamo tutti gli stessi problemi e la stessa sofferenza,sfogati tutte le volte che vuoi,ne hai diritto.
anche io ho piu' bassi che alti.invece di vivere,sopravvivo,il pensiero e' continuo,sia il giorno che la notte,ma e' soprattutto la mattina che sento una profonda angoscia;so che sara' sempre cosi',devo riuscire a conviverci insieme fino a quando non riabbraccero' il mio angelo.
un forte abbraccio e quando vorrai sfogarti,in quasiasi momento, avrai sempre un amico.
mario

Francesco ha detto...

Mario grazie, sei gentilissimo, davvero, e se posso fare altrettanto con te, per quel che può servire la mia presenza, fai altrettanto. A me invece è la sera che mi cade addosso l'angoscia più profonda, soprattutto quando devo andare a letto: ormai dormo pochissimo, a malapena 4 o 5 ore a notte, e solo grazi ai calmanti. Soffro di tachicardia, quando dormo vado spesso in apnea e mi devo alzare col cuore a mille. Sono ingrassato di almeno dieci chili, ho un tremito alla mano destra, depressione, ansia, angoscia. Ho 41 anni, non so tu quanti ne hai, ma mi sento ormai una persona finita, soprattutto dentro. Non reggo il peso del rimorso e il conseguente dolore per mamma. Questa mazzata mi ha sicuramente abbreviato la vita, e ne sono paradossalmente felice.
Ti abbraccio

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,scusami se ti scrivo con un po' di ritardo,ma in questi giorni non mi sono collegato.capisco il dolore perche' lo sto provando anche io,con la stessa intensita',all'esterno non lo do a vedere,ma il mio inconscio non e' tranquillo.io mi trovo nelle stesse tue condizioni in quanto ho 41 anni,sono del '69,ed io e la mia adorata mamma eravamo una cosa sola,vivevamo in simbiosi,ora mi ritrovo solo al mondo,il destino mi ha colpito profondamente;quindi non mi dici nulla di nuovo in quanto il tuo dolore e' comprensibile ai miei occhi e posso capire cio' che stai provando.non devi avere sensi di colpa,tua madre stara' soffrendo nel vederti piangere e nel vederti con dei sensi di colpa,ma ricordati che lei ha gia' capito quale e' il dolore che cova in fondo al tuo cuore e non vuole che tu ti distrugga in questo modo.io ti parlo in questo modo perche' io provo il tuo stesso dolore,e quindi mi posso permettere di dirti queste cose.sono contento che tu mi abbia scritto in quanto mi hai fatto preoccupare con il tuo silenzio,dopo le ultime tue parole di sconforto.vedrai che rincontreremo i nostri angeli che ci hanno preceduto,ma lascia che sia qualcuno al di sopra di noi a decidere quando sara' il momento.
attendo tue notizie e sfogati dicendo quello che vuoi,esternando il tuo dolore,ma non pensare a soluzioni estreme.
attendo tue notizie.
un abbraccio.
mario.

aston ha detto...

ho trovato una lettera.....
non ho coraggio di leggerla.....lo so che è ultima di mia madre...non so ne anchio come sto, a finche non succedono questi piccoli fatti...
se dovessi abbandonarmi del tutto al mio dolore...scoppierei, perche non si trtta solo di lacrime, ma di un dolore forte... da dentro, un dolore che naviga soto ogni poro della mia pelle...tvb mammi!!
grazie di essere stat mia madre

Francesco ha detto...

Scusate se rispondo con ritardo, ma ho una marea di problemi. E sto sempre peggio in salute, perchè non ce la faccio a vivere con questo rimorso che per giunta non è nemmeno il mio! La prima sera che mamma avvertì il fastidio al cuore io insistevo per correre in ospedale, mentre quell'idiota di mio fratello si fissò per far venire la guardia medica. io battevo i pugni sul tavolo per andare in ospedale, ma non ci fu da fare, l'ebbe vinta lui...venne la guardia medica, una dottoressa incompetente che non visitò nemmeno mia madre e le disse solo che se i disturbi fossero continuati occorreva andare in ospedale...ora nessuno mi toglie dalla mente che se avessimo portato mamma in ospedale quella sera invece di rimanere a casa forse sarebbe ancora viva. Non posso vivere con questa cosa, non ce la faccio e niente può consolarmi. Non è la morte di mamma a farmi perdere la ragione, ma questo rimorso che ho, che non è nemmeno mio! Avrei dovuto insistere e non l'ho fatto. maledico mio fratello ora e sempre.

aston ha detto...

ciao Francesco
Non ci sono parole...è come perdere tutta la famiglia, lo sto provando anchio...
Per quanto riguarda la tua salute, penso che dovresti cambiare quello che stai prendendo, e devi sforzarti fare un po di sport...anche per avere contatti con altra gente... sonosciuta con qualle puoi parlare di bello e brutto tempo...mi raccomando, sei troppo giovane per crollare cosi.
Non pensare che qui sia facile...io lavoro con la gente <(non sempre pero) e questo mi aiuta...come vanno via mi rendo conto quanto sono vulnerabile. La mia vita non ne serena, fidati...pero non serve niente a lasciarsi andare..anche se e permesso qualche volta,. Ciao un abbraccio forte. Cambia i calmanti...ma vai da uno profesionista pero...non da solo...sono quelli che ti fanno ingrassare. ciao

Francesco ha detto...

Siete tutti davvero buoni con me e vi ringrazio con tutto il mio cuore, che ve lo darei se potesse servire a qualcosa. La mia decisione è ormai presa, mi sento come un capitano che non abbandona la nave. Ma non posso farlo subito perchè ho molte cose ancora in sospeso.

Stella ha detto...

Francesco...e tuo padre? a lui non pensi? L'hai lette le mie mail?

Anonimo ha detto...

ehi ragazzi ,è stato davvero emozionante leggere tutti questi pensieri sulla persona più importante della nostra vita!!! io ho perso mia mamma il 12 luglio di quest'anno...e si pochi giorni fa.. e sto davvero male!! un tumore me l ha portata via dopo una sofferenza di 12 anni!! questo tumore se l è portata via piano piano.. ho molti rimpianti,avrei voluto condividere con lei più cose! mi manca ogni giorno di più,nn riesco a farmene una ragione , e credo che in questi casi nn si riesce mai a fasene!! mamma voglio solo dirti che mi manchi ti voglio e nn ti dimenticherò mai nn sei stata solo una mamma per me ma un amica una sorella !!! ti amooooo ti amooooo sei la persona più importante con te se nè andato via una parte di cuore!!! ti prego proteggimi ovunque sei, e fammi sentire che ci sei perchè mi sento sola senza di te!!! ti voglio bene

Stella ha detto...

Per ANONIMO che ha perso la mamma il 12 luglio! Ti sono tanto tanto vicina! Sii forte e la sentirai sempre al tuo fianco!
Un abbraccio sincero

Anonimo ha detto...

Mi sono preso cura di lei per anni, ogni giorno ogni notte durante la sua lenta e inesorabile malattia.
Ma non riesco a non pensare quando durante i suoi ultimi giorni di vita in ospedale piangeva e mi implorava di portarla a casa.
E' un dolore straziante che mi brucia l'anima non riesco piu' a fare nulla a provare nulla ... nulla.

stella ha detto...

Lo so cosa senti Anonima, anch'io provo una sorta di rimorso per non aver potuto rendere il "passaggio" di mia Mamma meno doloroso, soprattutto per la sofferenza che aveva nell'anima, sapendo cosa stava succedendo... è una cosa, questa che ancora non riesco a superare dentro di me nonostante sia passato un anno e nonostante sia consapevole che a volte gli eventi vadano solo assecondati poiché siamo impotenti. Anche per me c'è il Nulla ancora, ma vedrai che col passar del tempo un fievole raggio di Luce illuminerà il tuo cuore, sarà Lei!

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,
ci sei?come stai?
fammi sapere.
mario

silvy ha detto...

Ciao a tutti voi che mi potete capire...ho sognato il mio Amore di Mamma per 6 mesi di seguito tutte le notti, ora un po' meno da quando una notte ho sognato che era un po' arrabbiata con me perchè mi ha detto (e più che un sogno mi è sembrato un messaggio, una sensazione che voleva trasmettermi) che se io continuo a piangere le sto facendo del male e che lei sta male e che invece sorrido lei si sente bene. E' un po' difficile spiegare qs sogno, ma da quel giorno l'ho sognato un po' meno. Che strano! Io sento dentro me una vuoto immenso incolmabile, nella mia vita ho sempre guardato in avanti al futuro non mi è mai piaciuto guardare indietro infatti non mi è neanche mai piaciuta la storia (come materia scolastica) e invece ora... vivo nel passato e nei ricordi... pensando a Mamma al mio Sole e la mia Aria. Molte spesso mi viene un nodo alla gola che mi soffoca e mi viene il vomito. Vivo nell'angoscia. Vorrei dire a Francesco che penso che quasi tutte le persone che hanno perso la persona più cara al mondo soprattutto per una malattia a da rimproverarsi qualcosa che non è stata fatta o detta in più o in meno. Ma questo lo diciamo e pensiamo ora con il senno di poi! Purtroppo non si torna indietro... Io mi sento per metà morta e metà viva... perchè noi siamo stati generati dalla nostra Mamma e quindi Lei vive in noi. Per me è sempre accanto a me ci parlo, quando guardo le vetrine dei negozi la prima cosa che quardo è quello che potrebbe indossare e piacere a Lei. Non credo più in niente ho solo il 50% di speranza e probabilità che quando morirò potrò in qualche modo ricongiungermi a Lei e vivo con questo dubbio! Ora leggo e mi documento di questo il mio interesse si è rivolto in questa ricerca. Mi piace leggervi perchè mi sento vicina a tutti voi più che ad amici e parenti.
Vi lascio con questa poesia.
"Sei lontana ma ti sento vicina. Gli sguardi non si intrecciano e le mani non si sfiorano, solo i cuori, segnano lo stesso ritmo e battono insieme. Se guardi da fuori difficilmente si può capire.
Epuure è semplice come l'ago della bussola che segna sempre il nord. E i miei pensieri vanno sempre a Te. Condividiamo la stessa immagine del mondo vista da due punti diversi come i due occhi della stessa persona. Non sono mai sola quando penso a Te." Ciao a tutti da Silvia

stella ha detto...

Ciao Silvia!
Bella la poesia e le tue parole piene di dolore e d'Amore!
E' vero, una parte di noi se n'è andata per sempre, forse è per quello che si perde interesse alla Vita lo leggo in tante lettere, com'è altrettanto vero che se tutti proviamo la stessa cosa vuol dire che questa è vera cioè TUTTI SENTIAMO ACCANTO A NOI LA NOSTRA MAMMA, QUINDI E' VERO LEI C'E' NON PUç ESSERE SOLTANTO UN?IMMAGINAZIONE!
LO SO NE SONO CONVINTA!
Il dolore ci allontana, solo quando il nostro cuore è sereno riusciamo ad avvicinarla a noi.
Un abbraccio sincero! A TUTTI

Marina ha detto...

Ciao a tutti, è forse sadico ma anche io trovo rincuorante aver trovato questo forum in cui molte persone hanno vissuto la mia tragedia. La mia Mamma è andata via improvvisamente, a 57 anni, il 23 novembre 2009, il giorno prima eravamo tutti insieme in gita. Ho 35 anni ma solo ora mi rendo conto di averli. Ho due bambini che per fortuna mi costringono ad andare avanti. Nei loro occhi e nei loro gesti vedo Lei, li ha accuditi e amati finchè Le è stato concesso. Ancora non ho elaborato ciò che è successo e quanto la mia vita sia cambiata, non basterà una vita. Permanente è il vuoto interno la tristezza. Mi dico che imparerò a convivere con questo dolore, che Lei è con me, in me. Le mie parole, i miei pensieri, i gesti, il mio sangue, la mia carne, il mio respiro sono Lei. I sensi di colpa si attorcigliano nelle viscere, non averle detto quanto è importante, quanto è essenziale per me è un tormento, una piaga che sanguina costantemente. Intorno tutto continua come prima, quanto vorrei averle dedicato più tempo, averle detto che Le voglio bene, quanto vorrei averla ascoltata di più, averle sorriso maggiormente. Quanto vorrei.....

Stella ha detto...

Marina, glielo stai dicendo anche adesso che l'ami e cmq una mamma lo sente l'amore di un figlio anche se non è manifestato, tu che sei una mamma lo sai. Purtroppo ognuno di noi ha il suo senso di colpa per qualcosa che non è riuscito a fare o a dire...lo so.Anche questa è una cosa che proviamo un pò tutti quindi è vero, lo sentiamo che avremmo potuto fare di più per le nostre adorate mamme ma forse se non ci siamo riusciti è solo perché siamo delle persone, ognuno ha un carattere, dei problemi, cose da fare e quando perdiamo una persona cara solo allora ci fermiamo a riflettere col senno di poi, ma ci rendiamo subito conto che ormai non serve più a nulla e così ci assalgono i sensi di colpa. pensiamo che in qualche modo siamo stati egoisti o incapaci ma siamo solo persone e la MORTE è una cosa più grande di noi CI TROVA SEMPRE IMPREPARATI. Siamo esseri umani. Vedi, rispondendo a te ora mi son data una piccola risposta anche al mio senso di colpa....
Solo il tempo ci aiuterà ad accettare quello che è successo che da dolore si trasformerà in nostalgia e poi in dolce ricordo con la consapevolezza sempre che LEI VIVE DENTRO DI NOI!
Eppoi non sei sadica, lo saremmo tutti allora...avevi solo bisogno di trovare da qualche parte qualcuno che ti alleggerisse questo peso e che ti confortasse e qui siamo tanti eppur non conoscendoci ci sentiamo uniti, dal dolore purtroppo ma come si dice "l'unione fa la forza!" Un caro abbraccio!

Francesco ha detto...

Eccomi sono stato male per una decina di giorni e sono tornato a casa oggi. Scusate se non ho risposto prima, ma io sto sempre peggio. Vi abbraccio tutti

silvy ha detto...

Ciao Francesco! Ti devi dare forza... tanta forza, perchè vuoi ammalarti? Stai facendoti del male, ma non solo a te stesso ma anche alla tua cara mammma che ti ha creato e tutta la fatica che ha fatto, pensa che devi stare bene per lei e se ti vedesse così?...
" Possiamo sempre stare sull'aereo delle nostre presunte certezze sentendoci al sicuro. Ma prima o poi volendo o non volendo ci troveremo a poter contare su quello che ci portiamo dentro nella speranza che la nostra mente si apra come un paracadute e sia capace di non farci sfracellare. Si apra non solo ai pensieri alle paure atutto il negativo che ogni giorno si vede intorno a noi. Ma anche alle emozioni ai sentimenti alla voglia di vivere che spesso non affiora fino alla coscienza. Di paura si può precipitare e morire. E cominciamo a precipitare quando preferiamo la vita solita invece che al coraggio di lanciarci." (TITOLO: LA MENTE E' COME UN PARACADUTE, FUNZIONA SOLO SE SI APRE. Ciao da Silvia

Marina ha detto...

Grazie Stella so che i sensi di colpa abbondano è solo che quando non si ha il tempo di capire riescono a perforare. Tra un pò vado in ferie e mi son prefissa di iniziare il mio cammino di elaborazione. Purtroppo la vita di oggi non consente di poter elaborare il lutto, non permette di fermarsi a pensare, tutto procede deve andare avanti ed è necessario avere sempre un sorriso, almeno esternamente. E' dura per tutti. Sai in alcuni giorni quasi mi sembra non sia cambiato nulla, che la sua assenza sia dovuta alla sua andata in ufficio. A volte invece mi martorizza il pensiero che non mi manchi a sufficenza, non soffro quanto merita. Anche a te capita? Forse è una sensazione dovuta al fatto che il tutto sia successo in meno di 12 ore e senza preavviso. Spesso mi sono chiesta se sia meglio vivere un periodo di "preparazione" oppure se improvvisamente, come un fulmine a cile sereno, la morte piombi addosso. E' una domanda stupida lo so, sono entrambe due esperienze che lacerano, disintegrano e fanno crescere. Chissà perchè le esperienze negative son quelle che fanno più crescere. Un milione di domande e di dubbi si affollano nella mente e la risposta nessuno la ha. Ma è importante trovare persone che in qualche modo condividano il tuo stato, che stiano vivendo momenti difficli.

Pisola ha detto...

Ciao Marina,
anke io come te mi pongo milioni di domande, da quando mamma non c'è più la mia mente non trova pace, mai. Non sono affatto domande stupide le nostre, è ke purtroppo le risposte non sono semplici da darsi.io son stata accanto a mamma tutto il periodo della malattia, tremendo, un dolore lancinante. vedevo lei soffrire attimo dopo attimo, ed io soffrivo moltiplicato all'infinito.mamma era tt la mia vita.mi kiedo sempre se sarebbe stata meno dolorosa una fine improvvisa..non so davvero...forse si xkè si sarebbe evitato tanto dolore, le malattie disintegrano anima e corpo, forse si xkè ora riesco solo a ricordare le sue sofferenze, i suoi pianti, i suoi ultimi giorni terribili, non riesco a ricordarla felice e sorridente...forse no, le ho dato tantissimo amore e ne ho ricevuto ancor più anke in malattia, quello ke una mamma ti da lo percepisci sempre, è sempre e cmq la tenera e dolce mammina...in realtà la domanda vera è un'altra: xkè? xkè siam costretti a perdere la mamma ki in un modo ki in altro? kissà se e quando smaltirò tt la rabbia ke ho dentro...
un saluto a tutti.
Pisola.

stella ha detto...

E' esattamente così come dici tu Pisola, anche per me...anche per me è stato così! ora non sono capace di dir nulla per tirarvi un pò su, sono un pò scarica di buoni propositi e belle parole! Per ora non voglio pensarci. MI MANCA

Anonimo ha detto...

ciao mic! anche io ho perso mia madre, 10 mesi fa e avrebbe compiuto 50 anni a gennaio. anche lei morta di tumore, in 2 anni. Io ho 25 anni e sono una ragazza distrutta, spero che leggiate tutti questo msg e che mi contattate,sto male e mi farebbe bene parlare con qualcuno che ha vissuto, anzi, che vive la mia stesso cosa. isa.sanitate@hotmail.it grazie

aston ha detto...

Voglio parlare al tuo cuore
leggera come la neve
anche i silenzi lo sai,
hanno parole
Dopo la pioggia ed il gelo
oltre le stelle ed il cielo
vedo fiorire il buono,
di noi il sole e l'azzurro sopra i nevai
Vorrei illuminarti l'anima
nel blu dei giorni tuoi più fragili, io ci sarò
come una musica,
come (una) domenica di sole e d'azzurro
Voglio parlare al tuo cuore
come acqua fresca d'estate
far rifiorire quel buono di noi anche se tu, tu non lo sai
Vorrei illuminarti l'anima
nel blu dei giorni tuoi più fragili, io ci sarò
come una musica,
come (una) domenica di sole e d'azzurro.
Vorrei liberarti l'anima,
come vorrei nel blu dei giorni tuoi e fingere che ci sarò
che è sempre musica,
sempre domenica
di sole e d'azzurro
Voglio parlare al tuo cuore
voglio vivere per te di sole e d'azzurro


ti amo mamma...mi manchi tanto, tanto...smbra tutto cosi facile, ma non lo è, e non lo sarà mai!!

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, mia mamma è mancata 10 anni fa....dovevo andare a Roma con delle amiche ma ho preferito stare a casa con la mamma che non si alzava dal letto. Mi hanno detto che ero esagerata ma al loro ritorno purtroppo avevo avuto ragione io..Ha avuto un calvario di 5 anni per il tumore al seno e poi quando stava bene si è concessa un week end via con papà. Quando è tornata è andata a letto e ci è rimasta per un mese e mezzo. E' morta il 16/08/00 l'Anno Santo come mi avevano detto. Mi manca sto ancora male e lo faccio vedere a tutti non mi interessa quello che pensano perchè non voglio tenermi tutto dentro se no mi ammalo! Ho una bambina di due anni e mezzo me l'ha mandata lei come mi ha mandato il marito ma il dolore rimane sempre. Tutti i 16/08 rivivo le 24 ore precendeti la sua morte le sogno sempre e sto sempre male. Il tempo lenisce molto poco. Menomale che la mia bambina mi aiuta. Adesso sorrido solo per lei e se mi vede triste le dico che è perchè penso alla nonna che è in cielo che ci guarda.
Valeria

mario.angelotti ha detto...

ciao francesco,mi dai tue notizie.
come stai?
mario

Anonimo ha detto...

a francesco: fatti forza so che e' difficile io ho vissuto una situazione simile alla tua e per due anni non sono uscita di casa ma poi ho pensato di fare dispiacere a mia mamma e sono andata fuori casa ed ho cominciato a rivivere. So che nessuno ci potra' ridare la nostra mamma era unica per tutti. Io quando abbiamo fatto l'ultima visita all'ospedale con mia mamma ci siamo andati con papa'. Siamo entrati la mamma si e' sdraiata sul lettino ed il dottore voleva ricoverarla. Mio padre anche allora mi sono fatta sentire tanto che il dottore mi ha chiesto chi ero. Ho vinto io mia mamma e' morta dove voleva cioe' nel suo letto. Sai il bello? Abbiamo dovuto vendere la casa tanto che stavamo male. Quindi ti posso capire... Cerca di reagire non per te ma per tua mamma. Ciao valeria

Francesco ha detto...

amici, Mario, vi ringrazio tutto siete molto buoni con me, ma io sto male, e peggioro sempre.Ho un fortissimo esaurimento nervoso e non sono buono più a fare niente. Questa ormai non è vita, ma ho paura ad affrontare il momento cruciale, un abbraccio a tutti

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 353   Nuovi› Più recenti»